Rose

Le rose sono le regine di ogni giardino. Uniche per bellezza, armonia, eleganza. Bakker ti propone una vasta gamma di rose, diverse per qualità e colore: rose rampicanti, da taglio, rose da siepe, rose ad alberello, rosse, bianche, gialle. Queste splendide piante possono essere di grande risalto nelle aiuole, nel giardino per creare un roseto, nei vasi su terrazzi o balconi. Ottime da recidere, sono ideali per creare meravigliosi bouquet di rose da regalare o da esporre negli ambienti. Coltivare le rose non richiede molto impegno e al tempo stesso regalano molte soddisfazioni creando atmosfere piene di colori e profumi indimenticabili. E se hai problemi per la potatura delle rose segui i consigli che trovi nell’apposita sezione. Puoi piantare le rose dove preferisci: daranno ovunque colore e allegria. Approfitta delle rose in vendita online a prezzi speciali! Noi di Bakker abbiamo così tanta fiducia nell’alta qualità delle nostre rose che garantiamo fioritura e crescita per ben 5 anni.

87 Articoli
87 Articoli
La maggior parte delle rose offerte da Bakker si coltivano in giardino e vengono consegnate a radice nuda. Possono essere interrate tutto l'anno, tranne quando gela o, in estate, quando fa troppo caldo! Queste rose vengono tenute a riposo vegetativo fino al momento della spedizione in modo che al ricevimento siano pronte per la piantagione. Prima della piantagione, immergi le radici per una notte in un secchio di acqua tiepida. Scava un'ampia buca dissodando e arieggiando il terreno con una zappetta, distendi le radici e interra il cespuglio di rose alla giusta profondità, controllando che il punto d'innesto (ossia la parte rigonfia dalla quale si dipartono i rami), sensibile al gelo, si trovi 5 cm sotto il livello del terreno. La terra vangata, mischiata con del compost o dello stallatico, va sparsa sulle radici e pressata leggermente. Dopo la piantagione annaffia abbondantemente e aggiungi del terreno intorno alla base.

La struttura di un cespuglio di rose

I cespugli di rose sono arbusti decidui con foglie composte. I rami hanno le spine e i fiori crescono singolarmente o in grappoli. Il frutto è la rosa canina che contiene moltissimi semi. Molto tempo fa diverse rose selvatiche sono state incrociate ottenendo gli ibridi; spesso questi ibridi vengono innestati su una rosa "selvatica" (ad esempio la Rosa canina), perché la varietà originale è più vigorosa. L'innesto viene utilizzato per moltiplicare le piante, innestando il fusto su un altro apparato radicale (un altro rosaio). Nell'innesto, una gemma viene tolta da un cespuglio di rose e attaccato ad una rosa selvatica. La gemma viene collegata tramite un taglio a T nel fusto e quindi cresceranno insieme, provocando un rigonfiamento nel fusto proprio sopra l'apparato radicale. A quel punto tutte le parti selvatiche della rosa vengono tagliate proprio sopra l'innesto, in modo che la vitalità della pianta dalle radici raggiunga la parte ibrida della rosa "nuova". Solitamente, le rose ad alberello hanno il punto d'innesto in cima al fusto; a volte si sviluppano dei getti selvatici, facilmente riconoscibili in quanto le foglie sono più chiare e in gruppi di 7 foglioline. Questi getti selvatici vanno strappati via, anche nei rosai a cespuglio, e non potati per evitare che si riformino.

La cura delle rose

Le rose amano un'esposizione soleggiata e un terreno fertile, calcareo e ben drenato. Se desideri una fioritura esuberante somministra del fertilizzante per piante. In inverno distribuisci dello stallatico in granuli intorno alla base del rosaio. A inizio primavera stendi uno strato di stallatico in mix e, in luglio, somministra un fertilizzante specifico per le rose. Per stimolare la ricrescita, accorcia i rami morti o danneggiati fino alla prima foglia con cinque foglioline. Le rose, per la maggior parte, sono vigorose, ma vanno protette dal gelo, ad esempio con una pacciamatura alla base della pianta (da rimuovere in primavera).

Potatura delle rose

I rosai forniti da Bakker sono già stati potati, dovrai quindi aspettare 12-18 mesi prima di potarli, dopodiché si potano ogni primavera in modo molto semplice: in marzo accorcia i rami fino a 3-5 occhi (gemme in riposo), mantenendo circa 5 grossi rami per ogni cespuglio. I rosai ad alberello si potano nello stesso modo, avendo cura di eliminare gli eventuali getti selvatici, sviluppatisi dalle radici o dal fusto, che si riconoscono perché hanno molte spine e foglie in gruppi di 7 foglioline. Per quanto riguarda i rosai in vaso è sufficiente tagliare i rami più lunghi, in modo da modellare la rosa.
Consulta i nostri consigli di giardinaggio: troverai ulteriori informazioni sulla piantagione, la cura e la potatura delle rose.
 
Dai un’occhiata a queste interessanti proposte: