Pillole di giardinaggio in giugno



Giugno segna l’inizio dell’estate e nonostante i numerosi lavori da svolgere in giardino è possibile prendersela comoda e godersi il sole immersi nei colori e nei profumi dell’estate. Ecco una sintesi di alcuni pratici consigli di giardinaggio per la manutenzione del tuo giardino!

• Rimuovi regolarmente le erbacce, ma presta la massima attenzione: alcuni semi piantati l'anno scorso staranno già germogliando, quindi controlla attentamente che quella che stai per estirpare sia effettivamente un'erbaccia.
• Nel caso di erbacce persistenti sarà possibile somministrare un diserbante selettivo, ma limitandone quanto più possibile l'uso: ricorda di coprire le piante vicine, altrimenti si corre il rischio di uccidere anche le piante ornamentali!
• Rimuovi le erbacce ed il muschio dai vialetti e dalle terrazze.
• Se necessario dà agli alberelli, agli arbusti e alle rose ad alberello un sostegno/supporto e fissali bene. Colloca un tutore anche tra le piante perenni più alte.
• Rimuovi delicatamente con le mani i fiori appassiti dagli arbusti fioriferi quali il rododendro. Ciò stimolerà la nascita di nuovi getti.
• Allo stesso modo, se rimuovi i fiori appassiti dal glicine, favorirai un'abbondante fioritura per la prossima stagione. Ma se ami i decorativi baccelli, e non ti importa di avere una fioritura meno abbondante la prossima stagione, puoi lasciarli sulla pianta. Fai attenzione però che se dei bambini hanno accesso al giardino è meglio rimuovere questi baccelli che sono estremamente velenosi.
• Controlla almeno una volta la settimana che le piante non siano infestate da lumache e lumaconi. Se possibile, effettua tale controllo con scadenza giornaliera. Questi parassiti sono particolarmente ghiotti di foglie novelle. Una giovane Hosta può essere interamente divorata nel giro di una notte!
• Gli arbusti ornamentali hanno bisogno di essere concimati ed ancor più le piante da siepe che, crescendo le une vicine alle altre, si sottraggono le sostanze nutritive.
• Lascia i bulbi a fioritura primaverile, come tulipani e giacinti, indisturbati finché le foglie non muoiono. Anche i bulbi che tendono ad acclimatarsi, come i muscari, i crochi e i narcisi possono essere lasciati nel terreno. Non rimuovere le foglie e lascia che cadano spontaneamente.
• I bulbi primaverili che sono stati rimossi dal terreno, possono essere asciugati e riposti in luogo asciutto e buio; se necessario, scrollali per liberarli da eventuale terra in eccesso.
• Le rose sono ora in piena fioritura. Controlla ogni giorno che siano libere da pidocchi, parassiti e malattie varie. Intervieni immediatamente al manifestarsi di un problema.
• Se il tempo è caldo e secco, innaffia le aiuole e le piante una volta alla settimana per qualche ora. Ciò è molto più efficace che innaffiarle per 15 minuti ogni giorno.