Le piante da interni e da terrazzo



Le piante più delicate, che hai messo all’esterno a fine primavera, vanno riportate in casa prima che la temperatura notturna si abbassi troppo. Scegli un posto luminoso e lontano da fonti di calore, in base alle esigenze della pianata stessa. L'ideale è posizionarle davanti a una finestra, perché possano ricevere durante il giorno luce e aria ancora calda, ma fai attenzione agli spifferi e ruota i vasi ogni settimana per evitare che si sviluppino su un solo lato.

Per riparare dai rigori invernali le piante in vaso, puoi anche posizionare una mini-serra sul terrazzo a ridosso di una parete e ricoverarvi gerani, azalee, roselline e piante grasse.

Prima di riportare in casa le piante da terrazzo, ricordati di pulirle per ridargli nuovo vigore. Accorcia i rami e taglia quelli spogli, elimina le foglie ingiallite e rovinate, taglia i fiori appassiti ed elimina eventuali erbe infestanti dai vasi. Togli la polvere dalle foglie con una spugnetta umida e controlla che non ci siano parassiti come la cocciniglia, che dovrai eliminare con un insetticida a base di piretro.

Durante il mese di settembre le temperature si abbassano ed aumenta l’umidità, diminuisce quindi la necessità di bagnare le piante. Mantieni umido il terreno e bagna solo quando la superficie è asciutta. Per ripristinare il giusto livello di sostanze nutritive nel terreno, aggiungi ogni mese del concime liquido all’acqua di annaffiatura.

Le piante estive, come begonie e miosotis, hanno esaurito la loro fioritura e vanno sostituite con erbacee che fioriscono in questo periodo come settembrini, crisantemi e dalie nane. Togli dai vasi le vecchie piante insieme a tutta la terra; potrai riutilizzare soltanto l’argilla espansa o la ghiaia per il drenaggio sul fondo del vaso. Per la piantagione, utilizza del nuovo terriccio universale; annaffia subito e somministra del concime per piante da fiore ogni settimana.

Durante tutto il mese puoi seminare calendula, violaciocca e pisello odoroso. Verso fine settembre puoi anche cominciare a piantare nei vasi le bulbose a fioritura primaverile come tulipani, giacinti, anemoni, crochi, narcisi... Ricorda però che questi vasi rimarranno spogli fino all’inizio della prossima primavera!