Giardinaggio Settembre in pillole



Con Settembre si ritorna alla routine quotidiana, le vacanze sono quasi un ricordo, ma le temperature sono ancora gradevoli e sarà un piacere ricominciare a prendersi cura delle nostre piante. Di seguito una sintesi di alcuni pratici consigli di giardinaggio per la manutenzione del tuo giardino!

• E' arrivato il momento di piantare arbusti decidui, rosai ed alberi.
• Si possono dividere le perenni, rimuovile adesso dal terreno, dividile e metti a dimora le parti più giovani (esterne) della pianta.
• Pianta le nuove perenni nelle aiuole. Il terreno è ancora caldo e ciò permetterà alle piante di sviluppare velocemente nuove radici. Prima dell'inizio dell'inverno avranno attecchito perfettamente.
• Ricorda di collocare il viluppo radicale di piante cresciute in vaso in un secchio d'acqua prima di piantarle all'esterno: hanno bisogno di tutta l'acqua possibile, ma non metterle a dimora in un terreno troppo bagnato.
• Procedi alla messa a dimora dei bulbi a fioritura primaverile: tulipani, giacinti e narcisi.
•  Aggiungi un po' di colore all'inverno piantando del cavolo ornamentale, delle resistenti viole del pensiero e degli arbusti dalle bacche coloratissime.
• Questo mese è anche possibile piantare o spostare arbusti sempreverdi, conifere e rampicanti.
• Fornisci un supporto e lega le piante fiorifere più alte e, se necessario, rimuovi i semi.
• Raccogli i semi per la prossima stagione: falli asciugare in un luogo buio e asciutto e conservali in sacchetti di carta.
• Concima i cespugli che fioriscono presto in primavera, per aiutarli ad accumulare le riserve ed energie necessarie: usa quelli con alto contenuto di fosforo e potassio.
• Controlla che le piante perenni non siano infestate da parassiti.
• Taglia i fiori sfioriti e le foglie in eccesso e utilizzali per il compostaggio.
• Rimuovi i fiori estivi che iniziano ad appassire.
• Rimuovi le erbacce.
• Aggiungi delle piante a fioritura invernale nelle bordure.
• Lega i nuovi getti delle rose rampicanti. Fai attenzione a non imbrigliarli alla spalliera, ma di fissarli lasciando un minimo di gioco.
• Tosa il prato, rimuovi le infestanti e risemina dove necessario.
• Raccogli, aiutandoti con un rastrello, le foglie che iniziano a cadere abbondanti: puoi usarle per creare del compost.