Come potare il Liquidambar

Liquidambar

Potare in aprile

Finito l’inverno i rami gelati del Liquidambar si potano di ritorno fino al legno vivo. Provvedi in aprile, quando la pianta sviluppa le foglie, in questo modo vedrai subito quali sono i rami (o parti di rami) gelati (che non sviluppano foglie) da tagliare.

Potare tra giugno e agosto

Durante i mesi estivi elimina i rami laterali più bassi, evitando di intaccare il colletto dei rami.
Se il ramo è grosso occorre prima incidere la parte inferiore, poi si sega il ramo partendo dalla parte superiore, mantenendo una certa distanza dal tronco, e infine il ceppo, sempre mantenendo una certa distanza dal tronco per non intaccare il colletto dei rami.

Potare in autunno e in inverno

Questo è il periodo in cui tagliare i rami troppo lunghi del Liquidambar. Lo sfoltimento della corona (vedi illustrazione) si effettua quando le piante crescono eccessivamente oppure quando  sono diventate troppo compatte.
Sfoltendo la pianta, all’interno della corona ci sarà una nuova crescita di rami e di foglie.
Elimina alcuni dei rami più pesanti suddividendoli nella corona. Previeni le lacerazioni dei rami incidendo prima un paio di centimetri nella parte inferiore del ramo per poi segarlo via partendo dalla parte superiore.
Spalma una pomata sigillante sui tagli.
Non potare mai quando gela.