Bellissime composizioni con i fiori secchi



Essiccando i fiori, puoi prolungare il piacere di avere dei bellissimi fiori estivi in casa anche in inverno! Ecco alcuni suggerimenti su come fare.

Come essiccare i fiori

I fiori possono essere essiccati in diversi modi: con appositi cristalli (cristal gel, utilizzato anche dai fioristi), con la glicerina o tramite compressione. Puoi anche lasciarli seccare all’aria aperta, per mantenere inalterata la forma e il profumo.

La raccolta

I fiori si raccolgono quando il clima è secco, preferibilmente di pomeriggio.

Dove farli essiccare

I mazzetti floreali vanno appesi in un luogo asciutto, fresco, buio e ben ventilato.

Fiori e piante adatti all’essiccamento

Esistono moltissime varietà di fiori e piante che si prestano ad essere essiccati. Tra i fiori più utilizzati ci sono le rose e la lavanda, ma anche le ortensie, i gigli, le speronelle, l’Achillea, il fiordaliso e le dalie possono essere essiccati senza problemi.
Per rendere più decorative le tue composizioni di fiori secchi, puoi inserirvi delle foglie: quelle delle felci, della Mahonia e dell’eucalipto sono perfette.
Un consiglio: per essiccare le foglie più grandi, come ad esempio quelle del faggio, dell’acero e del bambù, mettile sotto un tappeto o un materasso.

Come essiccare i fiori all’aria aperta:

  1. Riuinisci forbici, corda o rafia e i fiori da essiccare.
  2. Elimina le foglie nella parte inferiore dei gambi e forma dei mazzetti.
  3. Lega i mazzetti con la corda o con la rafia.
  4. Appendili a testa in giù allo stendino per i panni.
  5. Posiziona lo stendino in un luogo asciutto, fresco, buio e ben ventilato.